LIBRI

Ecco un elenco di romanzi storici, gialli, guide escursionistiche  promosse dal progetto Via “Sacra” Etrusca: buona lettura!

 

CAMMINARE ULTRALEGGERI

Gianfranco Bracci e Francesco Saliola

Società Fiorentina Editrice

Il cammino è diventato un piccolo fenomeno sociale e culturale: in questi anni, sempre più persone affrontano strade bianche, mulattiere e sentieri. Ma come occorre equipaggiarsi per intraprendere un viaggio a piedi? Come si scelgono le scarpe? Ed è vero che le calze sono un indumento fondamentale? Quale zaino serve per un fine settimana in montagna? E per un itinerario di lunga percorrenza? Ma anche per gli zaini esistono le taglie come per i vestiti? E, se piove, quale abbigliamento è meglio usare?
Camminare ultraleggeri risponde a questi interrogativi e fornisce molte altre informazioni sull’equipaggiamento per escursionisti e viandanti. Ma il libro contiene soprattutto le strategie e i consigli pratici per ridurre il peso trasportato, illustrando le lezioni apprese dal movimento dello ultralight backpacking.

 

I MISTERI DEL TEMPIO DIMENTICATO

Gianfranco Bracci

Appennino Slow

Aura Seianti è una giovane archeologa di antica genia etrusca. Troppo spesso fa sogni e incubi del tipo esoterico durante i quali vede e vive situazioni che si solgono in un epoca remota: quella degli Etruschi.

I SEGRETI DELLA VIA ETRUSCA

Gianfranco Bracci e Marco Parlanti

Itaca Edizioni

Il romanzo è ambientato in Toscana, negli scavi di una misteriosa città etrusca e di una strada selciata portate alla luce lungo la via commerciale che anticamente univa il Tirreno e l’Adriatico. La protagonista è una giovane e appassionata archeologa di origini etrusche, Aura Seianti, che nel sonno “vive” frammenti di storie passate che la catapultano nell’era etrusca e la guidano a straordinarie e gratificanti scoperte. Scene di vita attuale si intrecciano così a lucidi flash-back storici attraverso i quali il lettore può rivivere i drammatici conflitti tra la popolazione etrusca, costretta a migrare dalla propria terra sotto le incursioni delle truppe nemiche, e la dominante civiltà romana. Tra avvincenti e continui colpi di scena, la storia si tinge di giallo, con tanto di vittima e sospetti colpevoli, in un crescendo di tensione che terrà il lettore con il fiato sospeso fino alla soluzione del caso. Un romanzo storico dove passato e presente si fondono idealmente sulle tracce della via etrusca.

I LEONI D’ETRURIA

Gianfranco Bracci e Marco Parlanti

   Itaca Edizioni

Sede della più grande domus di tutta l’Etruria, la città etrusca di Gonfienti, alla periferia di Prato, nasconde sorprendenti ricchezze sotto una millenaria coltre di fango.
Il ritrovamento di un cippo con quattro parole incise sopra le teste di altrettanti leoni ruggenti convince un gruppo di archeologi angloamericani a chiedere aiuto alla ricercatrice italiana Aura Seianti. La chiave delle misteriose incisioni orientate verso i punti cardinali sembra essere l’antica leggenda del principe Vhel e dei quattro leoni…

 

PASSATO REMOTO

 Vittorio Cotronei

  MdS editore

“Il Modesti”, pensionato della Solvay e noto bracconiere, si getta dalla rocca di Poggio Primo Marittimo apparentemente senza una ragione. Unico interessato a far luce sul mistero di quella morte sembra essere Marino Maltese, un ufologo, che torna così nei luoghi della sua giovinezza: un antico borgo dell’entroterra toscano.

Nella casa del suicida rinviene dei fogli scritti in alfabeto etrusco che lo indirizzano verso il mondo dei tombaroli e del mercato nero di reperti archeologici. L’indagine lo condurrà in un luogo misterioso che pare legato al mito di Tagete, il ‘Saggio dalle sembianze di fanciullo’ che leggenda vuole abbia insegnato agli Etruschi la scienza sacra dell’aruspicina. Scavare nel passato, nel proprio e in quello del territorio che lo ospita, non è sempre facile per Marino Maltese che si trova costretto a condurre la propria surreale indagine tra mille ostacoli, pericoli e personaggi bizzarri fino a un imprevedibile finale.

GLI ULTIMI RE DI ROMA

Silvio Sposito

Gangemi Editore

La storia dei Re Tarquini di Roma appartiene ad un remoto Passato. Ma possiamo affermare con certezza che essa sia veramente passata? Su queste premesse Marco Quinzio Spurinna – bibliotecario dell’imperatore Claudio – narra la sua versione dei fatti arricchita di numerosi eventi esaltanti e meravigliosi ma anche tragici e oscuri. Dall’audace Tanaquil all’ardimentoso Mastarna-Servio Tullio, dalla crudele Tullia al severo Bruto, dalla tragica Lucrezia al dispotico Tarquinio Superbo si dipana una storia straordinaria tra prodigi e divini messaggi, sogni premonitori ed eroiche imprese. Il Tesoro dei Tarquini imprime sulla storia di Roma l’ombra sinistra del Potere intrisa di sangue ed infamia, mentre all’inverso l’antica tradizione dell’Asylum vi proietta la benevola luce dell’accoglienza e della condivisione.

  

IO SONO L’IMPERATORE

Stefano Conti

Un segreto nascosto per secoli, luoghi intrisi di magia, una setta occulta: sono questi gli ingredienti di un “giallo archeologico” dal ritmo incalzante. Una prosa nitida e una narrazione leggera rendono la storia viva e appassionante. Un professore universitario annuncia di aver rinvenuto in Turchia ciò che molti hanno cercato invano: la tomba di Giuliano l’Apostata, l’imperatore filosofo. Ma il sepolcro è vuoto e l’archeologo viene trovato morto subito dopo la clamorosa scoperta. Il professore è stato ucciso? Chi ha trafugato i resti mortali di Giuliano? Dove sono finiti i gioielli sepolti con lui? Parte da qui il viaggio di Francesco Speri, un impiegato di banca con la passione per la storia romana, che si ritrova al centro di un mistero indecifrabile. Aiutato da Chiara, amante della storia dell’arte, e ostacolato dai seguaci di un’organizzazione pagana, Francesco indaga tra codici cifrati e siti antichi alla ricerca dell’Apostata. Ma niente è come sembra lungo la strada verso l’ultima dimora dell’ultimo imperatore pagano.