VAL DI MERSE

 Alta Val di Merse (SIC sito di interesse comunitario, IT519006)

La Val di Merse si estende nella parte sud-occidentale della provincia di Siena, incuneandosi tra le prime propaggini nord-orientali delle Colline Metallifere lungo il corso dell’omonimo fiume e interessando i territori comunali di Chiusdino, Monticiano, Murlo e Sovicille. Occupa una superficie di 2.000 ettari. Estremamente suggestiva per la continuità e l’estensione dei boschi è rifugio di molteplici specie di animali.

Situata a sud-ovest della città di Siena e racchiude un lungo tratto del fiume Merse e parte dei suoi affluenti (torrente Ricausa, torrente Rosia, torrente La Gonna).

Gli abitanti della Val di Merse hanno sempre avuto un legame importante con la natura, a partire dai boschi, dove i carbonai praticavano l’antica arte di trasformare la legna in carbone. Le carbonaie possono essere visitate nel Museo del Bosco di Orgia.

Per le sue peculiarità naturali, storiche e artistiche è un Sito di Interesse Comunitario ai sensi della normativa 92/43 CEE  è un’area naturale protetta della Regione Toscana, istituita nel 1996.

Fonte: http://www.provincia.siena.it/var/prov/storage/original/application/96e2c20f5d2fdda0a85840ed407945ed.pdf

BIBLIOGRAFIA

ARLUZZI C., PERINI C., DE DOMINICIS V. (1986);Ricerche geobotaniche in Val di Merse (Toscana meridionale).

 

Il fiume Merse (La Merse) nei pressi di Brenna